L’INIZIO E’ LA FINE: la lapide funeraria di LIONELLO GREGO, il padre naturale di Roberto Assagioli

Pubblicato il Pubblicato in DIARIO

Sono arrivato ieri a Venezia, ospite nell’appartamento del CENTRO DI PSICOSINTESI veneziano. Mi sono subito sentito a casa, protetto dal cuore delle amiche e degli amici del Centro, che seguono con affetto e condivisione il nostro lavoro. Sono venuto a Venezia da solo, lasciando Maria Erica al lavoro sulla sceneggiatura del film e sulla sintesi dell’infinito materiale raccolto sino a qui. Sono venuto da solo, con la macchina da presa, per non invadere lo spazio sacro del cimitero ebraico di Venezia Lido. Li’, dietro nostra insistenza, il dott. Renzo Giacomini si reco’ alcuni mesi fa…scoprendo la lapide che indica il luogo dove riposa LIONELLO GRECO, il padre naturale di Assagioli. Sono venuto da solo, perche’ ho potuto affrontare le riprese con maggior raccoglimento. Mi sono commosso. Ho pianto e se continuo a pensarci, piango anche adesso. Nostalgia! La frase sulla lapide: “la vedova e il figlio” mi rimanda ad un’altra lapide: quella di mio padre Virginio, morto quando io avevo solo 5 mesi. Ho ricucito il mio spazio vuoto dando al padre di Assagioli, attraverso il nostro film, una piccola finestra dalla quale osservare il bambino Roberto che non si e’ mai goduto…

Lionello_Grego

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *